Politiche editoriali

Presentazione

Reti Medievali è una rivista scientifica internazionale dedicata allo studio dei diversi aspetti delle civiltà medievali. È stata avviata nel 1998 da un gruppo di studiosi, afferenti a diverse università italiane, per rispondere al disagio provocato dalla frammentazione dei linguaggi storiografici e degli oggetti di ricerca. Intorno all'iniziativa, si sono raccolti in seguito numerosi altri storici, pronti a confrontarsi tra loro di là dai rispettivi specialismi cronologici, tematici e disciplinari, anche per sperimentare insieme l'uso delle nuove tecnologie informatiche nelle pratiche di ricerca e di comunicazione del sapere.
La denominazione RM Rivista richiama solo per analogia il tradizionale strumento di comunicazione della produzione scientifica. Essa non imita né traduce in termini telematici la struttura dei periodici a stampa, ma è uno strumento specificamente pensato per valorizzare alcune caratteristiche delle nuove tecnologie di comunicazione: nell’ambito di una relativa economicità di produzione e di distribuzione, la facilità di accesso e l’ubiquità della diffusione si prestano a favorire la tempestività di aggiornamento, la flessibilità di formato, l’ipertestualità di linguaggio, la multimedialità di edizione, l’interattività di fruizione e l'agevole riproducibilità.
I lettori che vogliano essere informati sui contributi via via pubblicati in RM Rivista sono invitati a compilare il form di registrazione. Nel rispetto della normativa sulla privacy, tali dati non saranno resi pubblici o trasmessi a terzi, né usati per altri fini.
Gli autori che intendano proporre un contributo a Reti Medievali sono invitati a prendere visione delle Norme editoriali. In primo luogo, dovranno registrarsi, per poi effettuare il login e dare avvio alla procedura di sottomissione del proprio contributo, articolata in 5 fasi. Reti Medievali, che si è sviluppata in forte sinergia con il mondo delle biblioteche, è presente nei cataloghi di centinaia di istituti universitari e di ricerca nel mondo. Si pregano i bibliotecari di inviare le loro segnalazioni all'indirizzo redazionale: redazione@retimedievali.it.

 

Caratteri delle rubriche

Interventi

Brevi saggi critici o testi che pongono un problema storiografico, di ricerca, o prendono le mosse da un’opera recente, o pongono problemi di politica culturale ed editoriale, e sono finalizzati alla discussione scientifica aperta a ulteriori contributi dei lettori in eventuali "forum". La rubrica inoltre intende recuperare e rendere pubblici tempestivamente testi e materiali generati da seminari e workshop per evitare la dispersione dei frutti di riflessioni e ricerche di prima mano.

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed

Interventi a tema

Brevi interventi critici su un tema o un libro.

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed

Saggi

Contributi originali di ricerca e di bilancio storiografico.

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed

Saggi in Sezioni monografiche

I contributi di questa sezione hanno le stesse caratteristiche dei Saggi ma sono proposti agli autori in maniera coordinata dai curatori delle sezione monografica.

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed

Materiali e note

Rassegne bibliografiche o documentarie, presentazioni di lavori in corso o di riflessioni compiute nel corso della ricerca. Accanto a questi materiali, che RM rende possibile diffondere con tempestività, si intende raccogliere e recuperare quel patrimonio di idee e di spunti elaborati nelle fasi preparatorie di progetti, incontri, pubblicazioni, che spesso va perduto perché poi rielaborato o considerato residuale e che merita invece di circolare proprio per il suo carattere di “opera aperta”.

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed

Archivi

Corpi organici di testi documentari o di dati da essi ricavati, strutturati in archivi specializzati, generati da ricerche compiute o in corso. Più che all’accumulo di fonti, la rubrica mira a proporre e sperimentare nuove forme di presentazione delle ricerche condotte su grandi complessi documentari.

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed

Ipertesti

È la rubrica più legata alle potenzialità innovative dei nuovi mezzi di comunicazione; contiene analisi ipertestuali di fonti, di testi, nuove forme di presentazione di complessi documentari o esperimenti di costruzione di ipertesti su argomenti medievistici e intende contribuire a esemplificare le trasformazioni che i nuovi strumenti possono indurre nel linguaggio della ricerca. Una parte della sezione potrà contenere riflessioni sulle nuove forme di testualità.

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed

Interviste

La rubrica, avviata nel 2008, pubblica colloqui avvenuti con medievisti italiani e stranieri.

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed

Recensioni

Il moltiplicarsi di siti web e di pubblicazioni digitali di argomento medievistico di varia natura e livello rende necessario in maniera crescente affrontare il problema della segnalazione e della valutazione critica di singoli siti o di gruppi di pagine web dedicate agli studi medievali e alle applicazioni delle nuove tecnologie alle discipline umanistiche.

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed

Bibliografie

Pubblica raccolte di indicazioni bibliografiche, organizzate per temi specifici, che possono avere carattere di bilancio o di aggiornamento in progress e che rispecchiano i percorsi della ricerca di specialisti di diversi ambiti tematici.

Controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Controllato Peer Reviewed

Schedario

La rubrica è adesso limitata agli aggiornamenti relativi alle risorse digitali, mentre è stata chiusa in fase di riorganizzazione del sito (2006) per quanto riguarda libri, riviste e vetrine editoriali, e (2010/1) tesi di dottorato (abstract, indice e nota biografica dell’autore).

Non controllato Accetta proposte Controllato Indicizzato Non controllato Peer Reviewed
 

Peer review

Tutti i testi pubblicati in RM Rivista sono vagliati, secondo le modalità del "doppio cieco" (double blind peer review), da non meno di due lettori individuati nell'ambito di un'ampia cerchia internazionale di specialisti.

 

Frequenza di pubblicazione

RM Rivista pubblica un volume annuale in due uscite semestrali.
I nuovi numeri vengono aperti a gennaio e a luglio di ogni anno e chiusi a giugno e a dicembre.
Gli articoli vengono pubblicati singolarmente, appena pronti, e aggiunti all'indice del numero corrente.

 

Accesso aperto

RM Rivista pubblica ad accesso aperto i suoi contenuti, per assicurare la più ampia diffusione e circolazione possibile al sapere storico vagliato dalla comunità scientifica.

RM Rivista non prevede costi per la sottomissione e/o la peer review degli articoli (APC).

Tutto il materiale pubblicato è distribuito con licenza "Creative Commons - Attribuzione" (CC-BY 4.0) .

Con la licenza CC-BY, gli autori mantengono il copyright sui loro contributi, garantendo tuttavia a chiunque la possibilità di scaricare, riusare, ristampare e distribuire i materiali pubblicati da Reti Medievali Rivista, con la sola condizione che siano correttamente citati l'autore e il titolo della rivista.

Politica dell'editore sul diritto d'autore e sul self-archiving (da RoMEO/SHERPA)

 

Author's Pre-print:green tick  author can archive pre-print (ie pre-refereeing)
Author's Post-print:green tick  author can archive post-print (ie final draft post-refereeing)
Publisher's Version/PDF:green tick  author can archive publisher's version/PDF
General Conditions:
  • On open access repositories
  • Publisher's version/PDF may be used
  • Creative Commons Attribution Non-Commercial No Derivatives Licenses 2.5 or 3.0 are available

 

Archiviazione

Reti Medievali Rivista aderisce, attraverso il Centro di Ateneo per le Biblioteche dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, alla procedura di deposito telematico in Magazzini Digitali, un sistema per la conservazione permanente dei documenti elettronici pubblicati in Italia e diffusi tramite rete informatica realizzato dalle Biblioteche Nazionali di Firenze, Roma e Venezia Marciana. A ogni articolo viene assegnato un National Bibliography Number (NBN), utile ai fini della conservazione nel lungo periodo. 

Il 30 marzo 2012, Reti Medievali ha inoltre sottoscritto un accordo con la Bayerische Staatsbibliothek di Monaco di Baviera per assicurare l’archiviazione a lungo termine della Rivista e degli E-book anche sui server della biblioteca tedesca nell’ambito del progetto Digitale Bibliothek/Langzeitarchivierung.

RM Rivista è altresì inclusa nella rete LOCKSS (Lots of Copies Keep Stuff Safe) del Public Knowledge Project (PKP PLN), volta ad assicurare la conservazione decentrata e distribuita, la preservazione a lungo termine e l'accesso perpetuo della versione originale della rivista. Prosegui...

Il Centro di Ateneo per le Biblioteche dell’Università degli Studi di Napoli Federico II partecipa alla realizzazione di una infrastruttura LOCKSS nazionale, per assicurare anche a questa rivista un ulteriore ambiente di conservazione digitale nel lungo periodo, distribuito tra diverse biblioteche italiane.

 

Codice etico delle pubblicazioni e misure antiplagio

Tutti gli articoli pubblicati in RM Rivista sono sottoposti a peer-review secondo le modalità indicate nel Codice etico delle pubblicazioni elaborato da COPE: Best Practice Guidelines for Journal Editors.

green tick

Autori, redattori e referee sono tenuti a conoscere e a condividere i seguenti principi.


Doveri dei redattori
Decisione sulla pubblicazione
I redattori di RM Rivista sono responsabili della decisione di pubblicare o meno gli articoli proposti. I redattori possono consultarsi con i referee per assumere decisioni informate.
Correttezza
I redattori valutano gli articoli proposti per la pubblicazione esclusivamente sulla base dei loro contenuti, senza discriminare in alcun modo gli autori per genere, orientamento sessuale, religione, razza, etnia, cittadinanza o orientamento politico.
Riservatezza
I redattori e gli altri componenti lo staff della rivista si impegnano a non rivelare informazioni relative agli articoli proposti, se non all'autore, ai referee e all'editore.
Conflitto di interessi e divulgazione
I redattori si impegnano a non usare in proprie pubblicazioni dati e informazioni presenti in un articolo proposto per la pubblicazione senza il consenso scritto dell'autore.

Doveri dei referee
Contributo alle decisioni della redazione
La peer-review è una procedura che aiuta i redattori ad assumere decisioni informate riguardo agli articoli proposti e consente agli autori di migliorare i propri contributi.
Rispetto dei tempi
Il referee che ritenga di non essere competente per quanto riguarda i temi affrontati nell'articolo o che sappia di non poter svolgere la lettura nei tempi previsti è tenuto a comunicarlo tempestivamente ai coordinatori di RM Rivista.
Riservatezza
Ogni testo è assegnato in lettura con obbligo di massima riservatezza. Pertanto, tale testo non deve divenire oggetto di discussione con altre persone senza una esplicita autorizzazione dei redattori di RM Rivista.
Oggettività
La peer review deve essere condotta in modo oggettivo. Ogni giudizio personale sull'autore è inopportuno. I referee sono tenuti a motivare adeguatamente i propri giudizi.
Suggerimento di testi
I referee si impegnano a indicare con precisione gli estremi bibliografici di opere da loro ritenute fondamentali e trascurate dall'autore. I referee devono inoltre segnalare ai redattori eventuali somiglianze o sovrapposizioni del contributo loro inviato in lettura con altre opere a loro note.
Conflitto di interessi e divulgazione
Ogni informazione e indicazione ottenuta dai referee nel corso della peer review è da ritenersi come assolutamente riservata e non può essere usata per fini personali. I referee sono tenuti a non accettare in lettura articoli per i quali sussiste un conflitto di interessi dovuto a precedenti rapporti di collaborazione o di concorrenza con l'autore e/o con la sua istituzione di appartenenza.


Doveri degli autori

Accesso e conservazione dei dati
Se i redattori lo ritenessero opportuno, gli autori degli articoli dovrebbero rendere disponibili anche le fonti e/o i dati su cui si è basata la ricerca, affinché siano conservati per un ragionevole periodo di tempo dopo la pubblicazione e possano eventualmente essere resi accessibili ad altri per operazioni di verifica.
Originalità e plagio
Gli autori sono tenuti a dichiarare di avere composto un lavoro originale in ogni sua parte e di avere citato tutti i testi utilizzati.
Pubblicazioni multiple, ripetitive e/o concorrenti
L'autore non dovrebbe pubblicare articoli che presentano i risultati della stessa ricerca in più di una rivista. Proporre contemporaneamente lo stesso testo a più di una rivista costituisce un comportamente eticamente scorretto e inaccettabile.
Indicazione delle fonti
L'autore deve sempre fornire la corretta indicazione delle fonti e dei contributi menzionati nell'articolo.
Paternità dell'opera
Va correttamente attribuita la paternità dell'opera e vanno indicati come coautori tutti coloro che abbiano dato un contributo significativo all'ideazione, all'organizzazione, alla realizzazione e alla rielaborazione della ricerca che è alla base dell'articolo. Se altre persone hanno partecipato in modo significativo ad alcune fasi della ricerca il loro contributo deve essere esplicitamente riconosciuto. Nel caso di contributi scritti a più mani, l'autore che invia il testo alla rivista è tenuto a dichiarare di avere correttamente indicato i nomi di tutti gli altri coautori, di avere ottenuto la loro approvazione della versione finale dell'articolo e il loro consenso alla pubblicazione in RM Rivista.
Conflitto di interessi e divulgazione
Tutti gli autori sono tenuti a dichiarare esplicitamente che non sussistono conflitti di interessi che potrebbero aver condizionato i risultati conseguiti o le interpretazioni proposte. Gli autori devono inoltre indicare gli eventuali enti finanziatori della ricerca e/o del progetto dal quale scaturisce l'articolo.
Errori negli articoli pubblicati
Quando un autore individua in un suo articolo un errore o un'inesattezza rilevante, è tenuto a informare tempestivamente i redattori della rivista e a fornire loro tutte le informazioni necessarie per segnalare in calce all'articolo le doverose correzioni.

Misure antiplagio

Tutti gli articoli proposti a RM Rivista sono sottoposti a un'attenta verifica volta a rilevare eventuali usi impropri di altri testi, anche ricorrendo a software antiplagio come Compilatio, Turnitin o iThenticate.
Quando è riscontrato un plagio si procede secondo quanto raccomandato nelle linee guida elaborate dal Committee on Publication Ethics (COPE) (http://publicationethics.org/resources/flowcharts).
Se invece fossero i lettori a segnalare un plagio presente in un articolo di RM Rivista, i coordinatori:

1) informano chi ha segnalato l'abuso della procedura che sarà immediatamente avviata;
2) verificano il grado di effettiva coincidenza dell'articolo di RM Rivista con il testo o i testi che sarebbero stati plagiati;
3) informano dell'accaduto l'intera redazione di RM Rivista per decidere collegialmente i successivi passi;
4) trasmettono all'autore dell'articolo le evidenze emerse dal confronto con gli eventuali testi plagiati e gliene chiedono conto.

Se dovesse risultare che l'autore ha effettivamente plagiato altri testi, i coordinatori di RM Rivista:

1) informano l'autore del contributo plagiato e il direttore della rivista e/o della collana in cui esso è apparso;
2) pubblicano la ritrattazione ufficiale dell'articolo apparso in RM Rivista;
3) ritirano il contributo da Internet;
4) non consentono al plagiario nuove pubblicazioni per 5 anni.

 

Associazione Culturale Reti Medievali

Nel gennaio 2002 si è costituita l'Associazione Culturale Reti Medievali, che è proprietaria della testata "Reti Medievali. Iniziative on line per gli studi medievistici".

Finalità dell'Associazione, secondo lo Statuto, sono:

  • lo svolgimento di attività atte a favorire lo studio e la ricerca storica medievale, la promozione e la diffusione, anche attraverso i moderni media, della cultura storica sul medioevo;
  • la diffusione e l'aggiornamento di informazioni;
  • l'organizzazione e l'effettuazione di convegni, di corsi di istruzione e di altre attività di formazione;
  • la diffusione delle esperienze maturate e degli studi condotti anche a mezzo iniziative editoriali, riviste, pubblicazioni in genere e multimediali, network informatici;
  • l'organizzazione, la promozione, la realizzazione, di attività a sostegno di ogni iniziativa ritenuta utile per il raggiungimento degli scopi associativi;
  • la stipula di apposite convenzioni con enti ed altre associazioni.


Il Consiglio Direttivo dell'Associazione è così costituito:

Gian Maria Varanini, Presidente
Pietro Corrao, Vicepresidente

Enrico Artifoni
Roberto Delle Donne
Stefano Gasparri
Paola Guglielmotti
Andrea Zorzi

 

Indicizzazione e repertoriazione

RM Rivista è presente nelle principali banche dati di periodici e nei cataloghi di centinaia di biblioteche nel mondo. Prosegui

 

Statistiche

Anno

2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006

2007

2008

2009

2010

2011

2012

2013

2014

2015

2016

Fascicoli pubblicati:

1

2

2

2

2

2

2

1

1

1

2

2

2

2

2

2

2

Articoli pubblicati:

8

18

21

10

15

17

33

18

29

18

43

18

25

25

26

35

40

Proposte totali pervenute:

11

24

28

14

20

22

39

23

36

23

51

24

32

32

38

50

51

Peer reviewed:

11

24

28

14

20

22

39

23

36

23

51

24

32

32

38

50

51

Proposte accettate:

8

18

21

10

15

17

33

22

29

18

43

18

25

25

26

35

40

Proposte rifiutate:

3

6

7

4

5

5

6

5

7

6

8

6

7

7

12

15

11

Giorni utilizzati per la revisione:

34

39

50

55

50

55

54

56

52

53

55

58

51

54

55

58

61

Giorni utilizzati per la pubblicazione:

64

60

62

63

61

67

63

118

124

131

63

78

72

77

79

78

79

In calce a ciascun articolo sono pubblicate le statistiche di download.

Statistiche Counter: Rivista e Articoli (agosto 2014 - gennaio 2017).

I cookie utilizzati servono al corretto funzionamento del sito. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookie.
Per maggiori informazioni.