<b>Enrico VII e il governo delle città italiane (1310-1313)</b>

Main Article Content

Gian Maria Varanini (a cura di)

Abstract

Il progetto politico perseguito dall’imperatore Enrico VII durante la sua spedizione italiana (1310-1313) non poté prescindere, per tentar di raggiungere i risultati concreti di pacificazione e di riaffermazione di sovranità che si prefiggeva, dalla decisiva attività di un gruppo ristretto ma influente di collaboratori, formati a una cultura politica prettamente italiana. Si tratta per un verso dei notai che sovraintendono alla redazione dei documenti imperiali, per un altro verso dell’eterogeneo gruppo di vicari ai quali l’imperatore affida il governo delle città. I contributi qui raccolti approfondiscono vari aspetti dell’attività di questo personale politico, mostrando gli effimeri successi e i rapidi fallimenti della politica dell’imperatore.

Downloads

Download data is not yet available.

Article Details

Come citare
Varanini (a cura di), G. (2014). <b>Enrico VII e il governo delle città italiane (1310-1313)</b&gt;. Reti Medievali Rivista, 15(1), 37-155. https://doi.org/10.6092/1593-2214/417
Sezione
Saggi in Sezione monografica