Il “nemico” del santo nella Vita Fulgentii

Main Article Content

Isabella D'Auria

Abstract

L’articolo intende analizzare i tratti che caratterizzano il “nemico” del santo nella Vita Fulgentii. L’opera racconta, in 29 capitoli, la vita del vescovo di Ruspe Fulgenzio, attanagliato dall’esilio e dalla persecuzione sia nella fase monastica della sua vita così come in quella episcopale, nel contesto dell’invasione vandalica dell’Africa tra il V e il VI secolo d.C. Il “nemico”, identificato, in molti casi, con l’invasore di fede ariana, presenta una natura stereotipa, in cui si assommano le caratteristiche tipiche del barbaro e quelle proprie dell’eterodossia. Per raggiungere l’edificazione morale del lettore, il testo presenta modelli nettamente antitetici, il santo e il suo oppositore, e tutto il racconto sembra ruotare attorno a una simile dialettica; così, appare di notevole interesse soffermarsi su quegli elementi che definiscono, tramite una relazione di opposizione, specifiche identità collettive, che in quest’opera sono rappresentate dai Cattolici invasi e dai Barbari invasori di fede ariana.

Downloads

Download data is not yet available.

Article Details

Come citare
D’Auria, I. (2015). Il “nemico” del santo nella Vita Fulgentii. Reti Medievali Rivista, 16(1), 109-125. https://doi.org/10.6092/1593-2214/461
Sezione
Saggi in Sezione monografica