Irredentismi storiografici: il caso del Trentino tra Ottocento e Novecento

Main Article Content

Gian Maria Varanini

Abstract

Come ovunque in Europa, anche nel Trentino (che faceva parte dell’impero asburgico) la ricerca storica fece importanti progressi, tra il 1880 circa e la prima guerra mondiale, soprattutto grazie alla pubblicazione di numerose riviste. Non mancò un apporto importante degli storici tedeschi e tirolesi, soprattutto sul piano archivistico e diplomatistico. Le ricerche degli studiosi trentini e italiani furono complessivamente di livello qualitativo inferiore, segnate da provincialismo e da qualche debolezza di metodo, e condizionate talvolta, anche se non in modo esclusivo, dalle posizioni irredentistiche e nazionalistiche di alcuni intellettuali. Queste posizioni prevalsero nell’immediato dopoguerra, anche se il metodo critico acquisito nei decenni precedenti rimase un patrimonio condiviso.

Downloads

Download data is not yet available.

Article Details

Come citare
Varanini, G. (2015). Irredentismi storiografici: il caso del Trentino tra Ottocento e Novecento. Reti Medievali Rivista, 16(1), 261-273. https://doi.org/10.6092/1593-2214/452
Sezione
Saggi in Sezione monografica - 2