Poteri del re, poteri signorili, poteri locali: discutere un modello

Main Article Content

Giovanni Muto

Abstract

Dall’ampio lavoro di Sandro Carocci, Signorie di Mezzogiorno (2014), emergono molte proposte di lettura: richiamo qui l’attenzione su tre aspetti della sua ricerca che consentono di proiettare l’analisi sul lungo periodo attraversando la stessa età moderna. Il primo è relativo all’estensione dei poteri fiscali e come la loro gestione faccia emergere il ruolo decisivo di un apparato istituzionale che ruota attorno alla regia camera della Sommaria. Il secondo aspetto è l’esercizio della giustizia che presenta situazioni assai variegate non riconducibili a un esclusivo monopolio regio ma ad una pluralità di giurisdizioni, svolte spesso come funzioni delegate. Il terzo aspetto investe le forme degli insediamenti e l’identità urbana.

Downloads

Download data is not yet available.

Article Details

Come citare
Muto, G. (2018). Poteri del re, poteri signorili, poteri locali: discutere un modello. Reti Medievali Rivista, 19(1), 115-129. https://doi.org/10.6092/1593-2214/5609
Sezione
Interventi a tema - 2