Il monachesimo romano: un’identità sbiadita

Main Article Content

Giulia Barone

Abstract

Il contributo illustra la genesi del progetto Roma religiosa e ne fornisce le coordinate generali. La storia del monachesimo romano è infatti ancora in parte da scrivere. La relativa scarsità di fonti documentarie edite, ma anche la mancanza dei fondi di molte importanti istituzioni cenobitiche che – per diverse ragioni – non ci sono pervenuti, hanno reso finora assai complessa la ricostruzione di un rapporto tra monasteri e città. La ricerca è resa ancora più difficile dall’assenza di fonti narrative. Sono invece molto migliori le nostre conoscenze sulle fondazioni mendicanti, presenti in città a partire dagli anni Venti del XIII secolo ma con una netta prevalenza della documentazione relativa alle comunità femminili.

Downloads

Download data is not yet available.

Article Details

Come citare
Barone, G. (2018). Il monachesimo romano: un’identità sbiadita. Reti Medievali Rivista, 19(1), 263-270. https://doi.org/10.6092/1593-2214/5629
Sezione
Saggi in Sezione monografica