L'amicizia negli scritti di Aelredo di Rievaulx. Una conoscenza puntiforme

Main Article Content

Lorenzo Braca

Abstract

L'amicizia, per il cistercense inglese Aelredo di Rievaulx (1110-1167), rappresenta il principale veicolo di conoscenza divina: la fusione dello spirito di due amici è il primo gradino di una scala di perfezione che conduce all'unione con Dio. Secondo alcuni storici, però, alla base della sua teologia starebbe il bisogno di canalizzare una mal sofferta pulsione sessuale. Questo articolo analizza la teologia di Aelredo come dottrina della conoscenza raggiunta attraverso l'amore e discute la possibilità di trovare nei suoi scritti segni del suo orientamento sessuale.

Downloads

Download data is not yet available.

Article Details

Come citare
Braca, L. (2010). L’amicizia negli scritti di Aelredo di Rievaulx. Una conoscenza puntiforme. Reti Medievali Rivista, 11(1), 199-222. https://doi.org/10.6092/1593-2214/17
Sezione
Saggi in Sezione monografica