L'amicizia nella tradizione camaldolese e vallombrosana

Main Article Content

Pierluigi Licciardello

Abstract

L'amicizia tra i monaci di Camaldoli e di Vallombrosa nel medioevo può essere analizzata da vari punti di vista. C'è l'amicizia tra persone, che nella tradizione monastica prende spesso la forma del rapporto tra maestro e discepolo. L'amicizia dell'uomo con la natura e gli animali, particolarmente forte tra gli eremiti che vivono nelle foreste. L'amicizia tra monaci e laici, benefattori e quanti altri sono vicini alla spiritualità dei monaci. L'amicizia tra le istituzioni, che accolgono con cura particolare i monaci del monastero amico e li ricordano nelle loro preghiere. Infine, l'amicizia può essere un valore fondamentale per costruire una congregazione monastica: essa dà una prima forma ad una istituzione nascente.

Downloads

Download data is not yet available.

Article Details

Come citare
Licciardello, P. (2010). L’amicizia nella tradizione camaldolese e vallombrosana. Reti Medievali Rivista, 11(1), 163-197. https://doi.org/10.6092/1593-2214/18
Sezione
Saggi in Sezione monografica