Libri di comunità locali nella Liguria della prima età moderna

Main Article Content

Paola Guglielmotti

Abstract

Sono presi in esame i libri, redatti nel corso del secolo XVI, di due piccole comunità del Ponente ligure: Rezzo, sotto il governo dei marchesi di Clavesana, e Porto Maurizio, in diretta dipendenza da Genova, la città che ha prodotto tra i più antichi libri iurium in ambito italiano. Entrambi articolati in dossier, i due casi costituiscono soluzioni opposte. L’unico codice di Rezzo nasce da una sorta di committenza corale ed è progettato per raccogliere ogni documento utile alla convivenza locale, così palesandosi quale raccolta chiusa e ben definita. Il primo libro di Porto Maurizio cresce gradualmente per successive addizioni, presentandosi quale contenitore aperto che prepara la strada ad altre raccolte: qui è visibile la specifica influenza di Genova, che si sta lentamente imponendo quale capitale regionale. Si intende così additare un tipo di fonti che finora sono state poco esplorate e che appaiono assai promettenti nel mostrare sia la capacità di autogoverno locale, sia il rapporto tra la comunità e il centro urbano di riferimento.

Downloads

Download data is not yet available.

Article Details

Come citare
Guglielmotti, P. (2008). Libri di comunità locali nella Liguria della prima età moderna. Reti Medievali Rivista, 9(1), Art. #9. https://doi.org/10.6092/1593-2214/98
Fascicolo
Sezione
Saggi in Sezione monografica