http://www.rmojs.unina.it/index.php/rm/issue/feed Reti Medievali Rivista 2019-05-05T09:35:31+00:00 Enrico Artifoni, Roberto Delle Donne, Paola Guglielmotti, Gian Maria Varanini redazionerivista@retimedievali.it Open Journal Systems <p class="journalHp"><img class="copertina" style="float: left; margin-right: 20px;" src="/public/site/images/admin/copertina_RM_Rivista2.jpg" alt="RM_Cover" width="200">Reti Medievali Rivista è una iniziativa scientifica dedicata allo studio della civiltà medievale nelle sue diverse forme. È volta anche a sperimentare l'uso delle nuove tecnologie informatiche nelle pratiche di ricerca e di comunicazione del sapere.<br> Tutti i testi pubblicati in RM Rivista sono vagliati, secondo le modalità del "doppio cieco" (<em>double blind peer review</em>), da non meno di due lettori individuati in un'ampia cerchia internazionale di specialisti.&nbsp;I loro nomi&nbsp;sono pubblicati alla pagina, costantemente aggiornata:&nbsp;<a href="../rm/about/editorialTeam#item_5">Referees</a>;&nbsp;le loro valutazioni sono archiviate nell'area riservata.<br>L'<em>Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca</em> (ANVUR) ha collocato RM Rivista tra le riviste scientifiche di <a href="http://www.rm.unina.it/index.php?action=viewnews&amp;news=top_1541092321" target="_blank" rel="noopener">qualità più elevata (Fascia A)</a> per 4 settori concorsuali dell'Area "11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche" e 20 settori dell'Area "10 - Scienze dell'antichita', filologico-letterarie e storico-artistiche". <br>RM Rivista è presente nei <a href="http://www.rm.unina.it/index.php?mod=none_biblioteche">cataloghi di centinaia di biblioteche nel mondo e nelle principali banche dati di periodici</a>, tra cui <em>Arts and Humanities Citation Index®</em> e <em>Current Contents®/Arts &amp; Humanities</em> di <a href="http://thomsonreuters.com/" target="_blank" rel="noopener">Thomson Reuters (già ISI)</a> e <a href="http://www.scopus.com/" target="_blank" rel="noopener"><em>SCOPUS</em></a> di Elsevier; è stata inoltre inclusa nell'indice <a href="https://dbh.nsd.uib.no/publiseringskanaler/erihplus/periodical/info.action?id=473820" target="_blank" rel="noopener"> <em>ERIH PLUS</em></a> di European Science Foundation e ha ottenuto lo <em><a href="https://doaj.org/toc/1593-2214" target="_blank" rel="noopener">Sparc Europe Seal</a></em>, la certificazione di conformità a standard di qualità elevata, rilasciata alle riviste scientifiche ad accesso aperto.<br> Reti Medievali è membro di COPE, il <a href="http://www.publicationethics.org/" target="_blank" rel="noopener"><em>Committee on Publication Ethics</em></a>.</p> <table width="320" align="center"> <tbody> <tr> <td align="center" width="100"><a title="ERIH PLUS" href="https://dbh.nsd.uib.no/publiseringskanaler/erihplus/periodical/info.action?id=473820" target="_blank" rel="noopener"><img src="/public/site/images/admin/2017-01-031.png" alt="logo ERIH PLUS" width="96" height="34"></a></td> <td align="center" width="36"><a href="http://www.anvur.org/" target="_blank" rel="noopener"><img src="/public/site/images/admin/ANVUR.png" alt="logo ANVUR"></a></td> <td align="center" width="38"><a href="https://doaj.org/toc/1593-2214" target="_blank" rel="noopener"><img src="https://doaj.org/static/doaj/images/seal_short.png" alt="DOAJ Seal"></a></td> <td align="center" width="100"><a href="http://www.publicationethics.org/" target="_blank" rel="noopener"><img src="/public/site/images/admin/cope.jpg" alt="COPE_logo" width="96" height="34"></a></td> </tr> </tbody> </table> http://www.rmojs.unina.it/index.php/rm/article/view/6077 Politiche regie e conflitti nell’Emilia orientale: la fisionomia del fisco regio, San Silvestro di Nonantola e le lotte per il regno dopo l’875 2019-05-01T07:52:52+00:00 Edoardo Manarini emanarini@icloud.com <p>La fondazione dell’abbazia di Nonantola nel 752 da parte del duca Anselmo con il sostegno di re Astolfo segnò profondamente la fisionomia dell’Emilia orientale. L’ente ricevette dal re longobardo e dai successori carolingi di diversi complessi fiscali con lo scopo di sottrarli al controllo ordinario degli ufficiali del regno, riservandoli alla propria disponibilità diretta. Dopo l’875, si affievolì il rapporto diretto tra abbazia e potere centrale, Nonantola e il suo cospicuo patrimonio di beni fiscali divennero così ambita preda di alcune delle figure vescovili più eminenti. Il saggio indaga la competizione politica giocata tra i re carolingi, i vescovi italici e l’abate Teodorico, che mirava all’autonomia politica e patrimoniale della propria abbazia.</p> 2019-04-26T17:53:54+00:00 ##submission.copyrightStatement## http://www.rmojs.unina.it/index.php/rm/article/view/6075 Fra Milano e l’Impero. Esordi e affermazione del governo consolare a Lodi nel secolo XII 2019-05-01T07:52:51+00:00 Gianmarco De Angelis gianmarco.deangelis@unipd.it <p>Distrutta dai Milanesi due volte – nel 1111 e nel 1158 –, e ricostruita da Federico I Barbarossa al tempo della sua seconda discesa in Italia, Lodi si trovò per gran parte della prima storia comunale stretta fra le mire egemoniche della metropoli ambrosiana e il sostegno dell’Impero. Ne risultarono sviluppi politici e un senso della memoria urbana per molti versi peculiari, che questo saggio si prefigge di indagare ponendo il caso lodigiano, per la prima volta, in diretto dialogo con le acquisizioni più recenti della storiografia nazionale e internazionale in materia di ceti dirigenti ed esordi del governo consolare.</p> 2019-04-26T17:54:18+00:00 ##submission.copyrightStatement## http://www.rmojs.unina.it/index.php/rm/article/view/6078 Credito, restituzione e cittadinanza: uno snodo storiografico tra valutazione e reintegrazione (secoli XII-XV) 2019-05-01T07:52:53+00:00 Ezio Claudio Pia piaezioclaudio@libero.it <p>La questione della restituzione segna l’incontro di lunga durata tra i linguaggi teologico-canonistici e la pratica mercantile e finanziaria. In questo quadro risulta cruciale il consolidarsi, dal XIII secolo, di meccanismi valutativi che, nell’individuare i limiti – permeabili e incerti della liceità dei comportamenti economici, delineano anche i confini – ugualmente negoziabili – dell’appartenenza civica. Tale funzione valutativa, fondata su specifiche competenze commerciali e creditizie, si inscrive entro il costante processo di ridefinizione di “equilibri” sociali ed etici, in stretta connessione con peculiari sistemi di relazione politica ed economica.</p> 2019-04-26T17:53:29+00:00 ##submission.copyrightStatement## http://www.rmojs.unina.it/index.php/rm/article/view/6079 Il sapere disseminato. Statuti e docenti da Pavia allo Studium di Basilea, 1459-1467 2019-05-01T07:52:54+00:00 Daniela Rando daniela.rando@unipv.it <p>In un manoscritto quattrocentesco custodito a Basilea si conserva l’unico esemplare degli statuti del 1395 della facoltà giuridica di Pavia. Il contributo esamina le circostanze che portarono alla sua committenza negli anni della rifondazione e del primo sviluppo dell’università basileese. Da Pavia s’importarono statuti e si reclutarono giuristi, i quali fecero valere la propria esperienza anche nel dibattito relativo alle strutture costituzionali della nascente facoltà giuridica. Il vivace transfer di modelli istituzionali, libri e docenti, da Pavia e ancor più da Torino, è un tassello del quadro culturale e “geopolitico” degli anni post-conciliari, che ancora attende di essere indagato in tutti i suoi aspetti.</p> 2019-04-26T00:00:00+00:00 ##submission.copyrightStatement## http://www.rmojs.unina.it/index.php/rm/article/view/5849 Un culto medievale: Giobbe, il santo dei musicisti 2019-05-05T09:35:31+00:00 Mario Resta RESTA.MARIO@GMAIL.COM <p>Questo articolo è incentrato sullo studio del culto di Giobbe come patrono dei musicisti in età medievale, attraverso l’analisi di fonti letterarie e alcuni esempi derivanti dalla tradizione iconografica dell’Europa Nord-Occidentale.</p> 2019-03-28T00:00:00+00:00 ##submission.copyrightStatement##